Pagine

giovedì 16 gennaio 2020

Percezioni

Secondo Ipsos  due italiani su tre pensano che negli ultimi venti anni gli omicidi siano aumentati, invece sono dimezzati. Il 15% ha un'opinione positiva sull'economia del paese, mentre in Perù,  nonostante il sistema economico sia meno sviluppato, è il 62% della popolazione ad avere un'opinione positiva.
Evidentemente i social, la televisione e la scarsa voglia degli italiani (che spesso si fermano ai titoli delle testate online) di approfondire gli argomenti creano una percezione distorta della realtà, sulla quale si basano comportamenti e scelte.
Non si devono omettere le problematiche del nostro paese: crescita lenta (trend europeo), disoccupazione giovanile altissima e tassi di povertà assoluta e relativa in crescita, oltre al debito pubblico.
Serve un patriottismo dolce, come diceva Ciampi, che ci aiuti a raccontare anche gli aspetti positivi: ad esempio che siamo il secondo paese manifatturiero d'Europa.
Bisogna responsabilizzare i cittadini, non solo i media (perché spesso siamo noi a voler essere ingannati: vulgus vult decipi, ergo decipiatur).

Nessun commento:

Posta un commento